Pixel 7 e 7 Pro: la seconda generazione di Tensor e un nuovo modem Samsung

9to5Google Ha rivelato i primi dettagli tangibili di Pixel 7 e 7 Pro, inclusi i nomi dei codici hardware, il chip Tensor utilizzato e il loro modem Samsung.

L’anno scorso abbiamo condiviso che Google lo era già Stanno lavorando duramente sulla seconda generazione Dal processore Tensor GS101 che alimenta la serie Pixel 6 – e in arrivo Pixel 6 A E il blocco note pixel dispositivi. A quel tempo, siamo stati in grado di trovare il numero di modello del processore, GS201, e associarlo a un nome in codice, “Cloudripper”, che riteniamo sia solo una scheda di prova per gli sviluppatori internamente.

Dopo il rilascio di Android 13 Developer Preview, abbiamo trovato maggiori informazioni su ciò che Google conserva per il 2022. Per cominciare, la fonte attendibile e l’amico del sito Stark 27 Avvisato che il chip GS201 conterrà un modem Samsung – attualmente inedito – con il numero di modello “g5300b”. Per fare un confronto, il Pixel 6 elenca il suo modem come “g5123b”, che è un file Exynos 5123. modem. Guardando il numero del modello, pensiamo che il chip Tensor di seconda generazione di Google presenterà l’Exynos Modem 5300, i cui dettagli non sono stati annunciati.

Oltre a Cloudripper nel codice, ci sono anche tre nomi in codice di dispositivi aggiuntivi associati al modem Exynos 5300. I due su cui ci concentreremo per primi sono “Cheetah” e “Panther”. 9to5Google Ho appreso che questi due nomi segreti sono associati a Pixel 7 e i telefoni Pixel 7 Pro probabilmente verranno rilasciati in autunno. Poiché è stato indicato che questi dispositivi hanno lo stesso modem del Cloudripper, ora siamo più fiduciosi che la serie Pixel 7 sarà alimentata dal chip Google Tensor GS201 di seconda generazione.

READ  Sì, Hogwarts Legacy sta davvero arrivando su Nintendo Switch

Un aspetto interessante, leopardo e leopardo sono nomi in codice distintamente felini. A tutti i telefoni Pixel e Nexus rilasciati prima della serie Pixel 6 sono stati assegnati nomi in codice relativi a pesci o altra vita marina. Nel frattempo, Pixel 6 e Pixel 6 Pro hanno preso una strada diversa, utilizzando rispettivamente i nomi in codice “Oriole” e “Raven”. Questa denominazione degli uccelli continuerà con Pixel 6a “Bluejay” e Pixel Notepad “Pipit”. È troppo presto per dirlo con certezza, ma sembra che Google stia ora lavorando per modificare lo schema dei nomi in codice per i dispositivi Pixel in base alle generazioni, con la stagione 2022-2023 che fornisce nomi in codice simili a gatti.

Il terzo nome in codice per i pixel collegati al modem Exynos 5300 è “Ravenclaw”. A prima vista, questo può sembrare un semplice cenno a Hogwarts, ma pensiamo che ci siano alcune sfumature in questo.

In precedenza abbiamo riferito che mentre il primo chip Google Tensor era in fase di sviluppo, molto prima che il design del Pixel 6 fosse finalizzato, Google ha testato il chip internamente sostituendo lo Snapdragon 765 nelle unità Pixel 5 con un processore Tensor. Questo sintetizzatore è stato internamente denominato “Whitefin” – un nome in codice Portmanto preso da “White” dal Tensor Project “Whitechapel” e “fin” dal “Red Fin” di Pixel 5. Pensiamo che il Ravenclaw sia una miscela simile, prendendo il corpo di Pixel 6 Pro – alias Raven – aggiunge il chip GS201, con “artiglio” che fa un cenno ai gatti della generazione Pixel 7.

Per ora, non ci sono altre specifiche o dettagli da condividere su Pixel 7 o Pixel 7 Pro, ma lo terremo d’occhio nei prossimi mesi.

READ  Zelda: Majora's Cutscene Mask quando si passa apparentemente "più raffinati a N64" dall'emulazione Wii Virtual Console

Dylan Russell Contribuisci a questo articolo

Altro su Google Pixel:

FTC: utilizziamo i link di affiliazione per guadagnare. Di Più.


Dai un’occhiata a 9to5Google su YouTube per ulteriori notizie:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.