Provinciali, Rubano il ragazzo in doppio petto è il consigliere più giovane d’Italia

di Teresa Ferragamo

Francesco Maria Rubano si frega le mani per il freddo, intercetta una crema idratante e se la spalma fin nelle insenature più ruvide. E’ nervoso: quello delle elezioni alla Provincia è, in fondo, uno dei suoi giorni più lunghi, che non devono essere tanti nel carnet di un ragazzo di 28 anni.

Allevato a pane e politica direttamente da Clemente Mastella, Rubano (con l’accento che se fa cilecca hai passato un guaio) sotto il ciuffone rossastro non ha mai avuto voglia di mandare il mondo a gambe all’aria.

Tanto che a 18 anni era già dentro lo star system della politica.  Fu proprio  l’ex Guardasigilli a volere Rubano al vertice dei movimenti giovanili dell’Udeur. Soffiava sulle candeline e intanto bruciava le tappe varcando anche le porte delle stanze romane, quelle della politica che conta. Poi l’addio a Clemente e l’approdo in Ncd, al fianco di Luigi Barone.Ma con Mastella i rapporti sono ancora ottimi, resta un affetto che va al di là della politica”, spiega.

Ora il vicesindaco di Puglianello viene eletto in Consiglio provinciale nella lista di Ncd ed è il più giovane consigliere provinciale d’Italia. Sarà il vice di Ricci.

La mattina del voto si alzò presto e si infilò nella Chiesa di Santa Sofia dove pregò per quel posto in paradiso, prima ancora di ingurgitare il primo caffè della giornata. Divo come Andreotti, di cui sembra per certi aspetti – tranne quello estetico – la reincarnazione, con quell’aria da sgobbone che il compito non te lo passa neppure sotto tortura, si aggirava pacifico, ma determinato, per i corridoi della Rocca dei Rettori.

La sua elezione è stata costruita a tavolino: per lui hanno tifato e intrigato i vertici regionali di Ncd. “Sono contento di far parte di un partito che a Benevento sta portando alla luce una classe dirigente giovane, trentenni come Barone o Parisi, che stanno dimostrando di saper mandare in pellicceria vecchie volpi”, commenta Rubano con tono greve da consigliere in pectore.

E sorprende il piglio deciso di questo 28enne in doppio petto e cravatta azzurra, che esibirebbe un sorriso durbans anche con il mare in tempesta e Schettino al comando della nave.

L’Ncd intanto si conferma portatore d’acqua: con l’11 per cento ha assicurato il quinto consigliere al centrosinistra ed è pronto a passare all’incasso con il posto di vicepresidente per il quale Rubano si frega già le mani ormai idratate.

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.