Provvedimento disciplinare a Gabriele Corona.

Altrabenevento conferma l’ultima puntata del romanzo “Mastella, i serpenti e i coniglietti”. E nasce il comitato civico contro il mega palazzo casertano sul terminal bus.

“Il Dirigente del Comune di Benevento, Alessandro Verdicchio venerdì scorso ha inviato a Gabriele Corona, dipendente dell’Ente, la “Contestazione di addebito per inizio del provvedimento disciplinare” per il contenuto del comunicato inviato alla stampa, nella qualità di presidente dell’associazione Altrabenevento, lo scorso 3 agosto. Corona aveva segnalato che la Determina n. 379 del Settore Servizi al Cittadino con la quale è stata aggiudicata la gara di appalto per i servizi cimiteriali, non era stata pubblicata all’Albo Pretorio e che lo stesso atto visionabile sul sito dell’ente nella sezione “Amministrazione Trasparente”, era confuso, frettoloso, pieno di errori e mancante delle parti relative alla decisione dirigenziale, all’impegno di spesa e all’attestazione di pubblicazione”, a darne comunicazione Sandra Sandrucci e Vincenzo Fioretti per Altrabenevento. 

“Verdicchio – spiegano –  ritiene che quelle “affermazioni sono false” ma non denuncia il presidente di Altrabenevento per diffamazione, si limita a sanzionarlo come dipendente comunale contestando per quel comunicato 12 diverse violazioni al codice disciplinare per le quali è previsto il licenziamento o, in subordine, la sospensione dal servizio fino a sei mesi.

Questo provvedimento è sbagliato nella forma e nella sostanza perché quella Determina era effettivamente piena di omissioni ed errori come anche i giornalisti hanno potuto verificare perché la versione integrale fu allegata al comunicato di Altrabenevento del 2 agosto 2018.

Il tentativo di far tacere Gabriele Corona con i provvedimenti disciplinari chiesti più volte dal sindaco Mastella, è ridicolo perchè non sarà certamente la firma in calce ad un comunicato a mettere il bavaglio ad Altrabenevento che continuerà ad occuparsi della mensa scolastica, di SOGET e della scandalosa riscossione dei tributi, del Concorso per il dirigente alle Finanze, della crisi idrica-appalti- processo Medea e le assunzioni alla GESESA, di Asia-rifiuti e consulenti, dell’utilizzo del bene confiscato alla camorra, di mobilità e inquinamento dell’aria, di centrali elettriche ed eolico selvaggio, di depuratore e tutela dei fiumi, di Città Spettacolo vilipesa, del romanzo “Mastella, i serpenti e i conigliette” e dei fondi per la riqualificazione delle periferie dirottati per l’affare casertano sul Terminal Bus”.

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.