Rapina al Rione Libertà, il Comitato di quartiere: “Preoccupante escalation di criminalità”

“IL Comitato di Quartiere Rione Libertà esprime solidarietà al signor Giuseppe Bruno, titolare della omonima  tabaccheria di Via Napoli e ai suoi collaboratori, che nella serata di sabato sono stati vittime di una rapina”, scrive Alfonso Cangiano, presidente del Quartiere Rione LIbertà.

La rapina non è stata portata  a compimento dai malviventi grazie alla pronta reazione del titolare, che ha anche riportato delle ferite e al tempestivo e brillante intervento della Polizia di Stato, che ha arrestato i due malviventi all’interno della stessa tabaccheria.

 E’ questo – continua Cangiano – solo l’ultimo di una serie di episodi di cronaca nera che nei giorni scorsi hanno interessato il nostro Rione Libertà che ha visto il susseguirsi di una serie di eventi criminosi dall’incendio di autovetture a danneggiamenti di beni pubblici. A questi eventi si aggiunge la recrudescenza del fenomeno dello spaccio di droghe, emersa con la brillante operazione antidroga dei giorni scorsi.

Pur confortati dai brillanti interventi effettuati dalle forze dell’ordine, i cittadini del Rione non possono non essere preoccupati per  la pericolosa escalation di fatti criminosi che incidono sulla tranquillità di tante laboriose famiglie ed operatori economici che vivono ed operano nel Rione Libertà.

 Per questi motivi – conclude Cangiano – il Consiglio Direttivo del Comitato di Quartiere nei prossimi giorni si riunirà per un esame degli ultimi avvenimenti e per elaborare eventuali proposte per la tutela e la vigilanza dei beni pubblici”.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.