Il risiko delle elezioni, Mastella potrebbe volare a Bruxelles

Un tram chiamato desiderio, un desiderio chiamato  europarlamento.

Quello che potrebbe agitare i sonni – già tutt’altro che tranquilli – del sindaco Clemente Mastella, per il quale le prossime elezioni politiche potrebbero essere ricche di seggi. Non solo la moglie, Sandra Lonardo, candidata al Senato, potrebbe guadagnare un seggio in Parlamento, ma se le congiunture dovessero rivelarsi favorevoli, anche lo stesso Mastella potrebbe ritrovarsi deputato sì, ma in quel di Bruxelles. 

Alle elezioni europee del 2014, Clemente Mastella fu il secondo dei non eletti nella lista di Forza Italia, con 60.395 preferenze.

Raffaele Fitto sbaragliò la circoscrizione Italia meridionale con circa 285 mila preferenze, con lui furono eletti Aldo Patriciello, Fulvio Martusciello e Barbara Matera.

Il primo dei non eletti fu Raffaele Baldassarre,  il secondo fu il sindaco di Benevento. 

Alle politiche del prossimo 4 marzo, Fitto sarà candidato blindatissimo della cosiddetta Quarta gamba del centrodestra, la stessa alla quale ha aderito Mastella.

L’elezione al parlamento italiano dell’ex Governatore della Regione Puglia, non catapulterebbe, però, Mastella nel Parlamento europeo. Bisognerà attendere che un altro tra Patriciello Martusciello o Matera abbia un seggio sicuro anche a Roma. 

In quel caso, nel risiko delle elezioni, per caso oppure no,  per Mastella il volo per Bruxelles sarebbe assicurato. 

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.