Sandra Lonardo attacca Fico sul gruppo LeU, Cicatiello: “Populismo, legga bene il Regolamento della Camera”

Sandra Lonardo attacca il presidente della Camera, Roberto Fico, per aver consentito la costituzione del gruppo LeU a Montecitorio. Secondo la senatrice di Forza Italia, Fico sarebbe stato generoso con Grasso e compagni per garantirsene il sostegno quando si dovrà eventualmente votare per un governo a guida 5Stelle.  

 

“Il Presidente della Camera Fico – attacca Lonardo su Facebook – ci ripensa: il risparmio sui costi della politica, possono aspettare tempi migliori… ha concesso la possibilità al partito di Grasso e Boldrini, di formare il Gruppo alla Camera… per un Gruppo autonomo alla Camera bisogna essere in 20 deputati, lui, nonostante questa regola, in deroga ne ha dato l’assenso, pur essendo solo in 13… quanti soldi in più? Tanti! Predicano bene e razzolano male… Perché ha fatto questo? Sarà perché spera in 13 voti in più per una eventuale formazione di Governo?
A pensar male – conclude la senatrice rievocando la nota massima andreottiana –  si fa peccato, ma molto spesso si indovina”.

A stretto giro di posta arriva la risposta dell’ex segretario provinciale di Sel, Lorenzo Cicatiello, dirigente regionale di Mdp-Articolo 1 e uno dei pochi di LeU Sannio a battere ancora un colpo: “La Senatrice, Sandra Lonardo, eletta nelle liste di FI, stigmatizza la deroga concessa agli eletti di LEU ( 14 e non 20 come di norma ) dal Presidente della Camera Roberto Fico, nella formazione del gruppo – è il contrattacco di Cicatiello su Facebook – .  Pensando male ( lo ipotizza lei stessa nelle ultime righe del suo post) ipotizza che tale decisione possa cambiare l’orientamento e l’atteggiamento dei nostri eletti in Parlamento, soprattutto nel giudizio di un ipotetico Governo a guida 5S.Dispiace davvero, che da una donna delle istituzioni ( almeno il curriculum della Senatrice, questo ci dice ), in passato alla guida del Consiglio Regionale della Campania, possano arrivare giudizi superficiali ed infondati, per inseguire i 5S in inutili polemiche e strumentalizzazioni sugli sprechi della politica ( che sarebbero altri) senza comprendere che la possibilità di costituire un gruppo politico nelle istituzioni, rimanda alla autonomia ed alla libertà della azione parlamentare, e che solo una battaglia in difesa delle istituzioni repubblicane può rendere più forte la nostra democrazia ed il nostro Paese”

Dulcis (si fa per dire) in fundo, il post scriptum in cui Cicatiello invita la senatrice Lonardo a “rileggere l’articolo 14 del Regolamento della Camera dei Deputati”.

ECCO IL TESTO DELL’ARTICOLO 14:

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo

Teresa Ferragamo, giornalista per vocazione, addetto stampa con il pallino della comunicazione prima di tutto. Dopo aver scritto per varie testate giornalistiche, ha fondato sanniopage.com, per dimostrare che un altro giornalismo è possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    Ok No thanks