Sembra che la Corte Suprema sia pronta a bloccare le regole di test di Pitan per il vaccino e le imprese

Ma su una sfida separata, alcuni giudici sembravano troppo aperti a un ordine di vaccinazione contro determinati operatori sanitari.

La corte ha ascoltato le discussioni per quasi quattro ore poiché il numero di infezioni è aumentato e 40 milioni di adulti negli Stati Uniti si rifiutano ancora di essere vaccinati.

I tre giudici liberali del tribunale hanno dato una chiara approvazione alle norme amministrative in entrambi i settori.

A novembre sono stati emanati due regolamenti. Il primo riguarderà circa 80 milioni di persone e i grandi datori di lavoro dovranno vaccinare i propri dipendenti o sottoporli a test settimanali. Il secondo regolamento richiede che alcuni operatori sanitari che lavorano per le strutture partecipino a programmi di assistenza medica o assistenza medica per ottenere i vaccini.

Gli ex consulenti sanitari di Biden affermano

I critici delle richieste, comprese quelle dei gruppi commerciali e della coalizione di stati a guida repubblicana, affermano che l’amministrazione Biden sta violando la sua autorità nell’emettere ordini così grandi che potrebbero portare a enormi carenze di personale e miliardi di dollari in costi di conformità. L’amministrazione, d’altra parte, si sta già concentrando sull’impatto del virus che ha ucciso circa 800.000 americani, chiudendo attività commerciali e tenendo i bambini fuori dalle classi.

I giudici hanno già sventato il tentativo personale del presidente di mitigare l’impatto del virus. Lo scorso agosto, un tribunale 6-3 ha impedito al governo di espellere la società in questione, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, per aver violato la sua giurisdizione.

“È innegabile che vi sia un forte interesse pubblico nel combattere la diffusione della variante delta COVID – 19”. Lo ha poi detto il tribunale. Ma la maggior parte dei non firmati ha affermato: “Il nostro sistema non consente alle agenzie di operare illegalmente anche per scopi desiderabili”. Tre giudici liberali, Stephen Fryer, Elena Kagan e Sonia Sotomayor, non erano d’accordo.
giustizia Sonia Chotomayor Non raccogliendo la panca, si è allontanata dalla sua stanza. Il portavoce della corte Sotomayor ha detto che “non si sentiva bene”.
Sotomayor è completamente vaccinato e il tribunale lo ha annunciato questa settimana Ha ottenuto il colpo di richiamo. Il giudice liberale indossava una maschera durante le precedenti discussioni perché soffriva di diabete.

Grandi capi

Venerdì, la prima serie di argomentazioni si è concentrata sulla regola avanzata dall’Amministrazione per la sicurezza e la salute sul lavoro, accusata di garantire che l’agenzia rientri nel dipartimento del lavoro degli Stati Uniti e un posto di lavoro sicuro. I datori di lavoro con OSHA 100 o più dipendenti devono assicurarsi che i propri dipendenti siano completamente vaccinati o sottoposti a test di routine e indossino una mascherina sul posto di lavoro. Ci sono eccezioni per coloro che sono antireligiosi.

Alla Corte Suprema sono in mostra due diversi punti di vista sull'epidemia del governo

La società ha affermato di avere l’autorità per operare secondo standard temporanei di emergenza per proteggere i dipendenti in caso di “rischio grave”.

READ  Tennis-Djokovic deve dimostrare l'esenzione o tornare a casa - PM australiano

L’amministrazione Biden sostiene il regolamento, sostenendo che il paese sta affrontando un’epidemia che “uccide migliaia di lavoratori in tutto il paese” e che qualsiasi ritardo nell’attuazione dell’obbligo di vaccinarsi o sottoporsi a test di routine sarebbe “non necessario. Malattia, ricovero e morte .”

Il procuratore generale Elizabeth Freeloger ha detto ai giudici del tribunale che se il tribunale si pronunciasse a favore dei querelanti, “l’OSHA non sarebbe in grado di rispondere ai virus esistenti e ad altre malattie infettive e ai gravi rischi sul posto di lavoro in futuro”. Infezioni”.

Per lo meno, ha affermato, se il tribunale ha stabilito che i datori di lavoro non possono richiedere ai dipendenti di ricevere il vaccino, dovrebbe omettere la necessità di sostituire la maschera e test frequenti.

La Corte Suprema ha confermato gli ordini di vaccinazione statali e locali.  Potrebbe non salvare il chiodo.

Ma un avvocato della National Free Trade Federation, che rappresenta una coalizione di gruppi imprenditoriali, ha detto alla corte che l’OSHA non aveva l’autorità per istituire un sistema di vaccinazione e test che coprisse i due terzi della forza lavoro del settore privato. Avvocato, Scott A.. Keller ha sottolineato che il requisito OSHA imporrebbe sostanziali costi di conformità alle aziende che devono affrontare il costo del test dei milioni di dipendenti che rifiutano di essere vaccinati.

Keller sostiene che la norma innescherà una grave carenza di personale quando i lavoratori che si oppongono ai requisiti se ne andranno. “La conseguente rivolta sindacale distruggerà le catene di approvvigionamento e i mercati del lavoro che sono già fragili durante le festività di punta”, ha scritto negli atti del tribunale.

Keller ha detto ai giudici che se il tribunale si fosse pronunciato a favore del governo nella controversia, avrebbe “drasticamente” ampliato i poteri dell’agenzia sulle industrie che coprono una parte significativa dell’economia. “L’OSHA non autorizza il Congresso a emettere ordini di emergenza e monitora 84 milioni di dipendenti per un rischio noto e onnipresente che non rappresenta un rischio personale per i luoghi di lavoro identificati”, ha affermato.

Keller è stato nominato dal procuratore generale dell’Ohio Benjamin M. Sostenuto dalla Coalizione degli Stati che Flowers rappresenta, ha detto alla magistratura che si infiltra nel potere sovrano degli stati per “formulare e attuare politiche che sono in conflitto con la necessità di vaccinazioni o test federali”.

READ  40 La migliore letto contenitore del 2022 - Non acquistare una letto contenitore finché non leggi QUESTO!

Una giuria separata di giudici della 6a Corte d’Appello del Circuito degli Stati Uniti si è pronunciata a favore dell’amministrazione, mentre Kovit-19 “continua a diffondere, cambiare, uccidere e impedire ai lavoratori americani di tornare sani e salvi al loro lavoro” OSHA “può e dovrebbe rispondere quando sorgono dei rischi”.

Ma un rispettato giudice conservatore della stessa corte ha negato le accuse durante una fase iniziale del caso. Il giudice Jeffrey Sutton ha riconosciuto che l’uso del “vaccino” non è passato inosservato ai giudici. Tuttavia, indipendentemente dai vantaggi politici di un regolamento ben pianificato, ha affermato, “se il limite dell’agenzia supera i limiti di una legge, il tribunale non lo applicherà”.

L’OSHA ha dichiarato che non fornirà preventivi per non conformità ai datori di lavoro prima del 10 gennaio.

Oltre 10 milioni di operatori sanitari

La seconda regola sulla politica di immunizzazione, emessa a novembre dal Dipartimento della salute e dai centri dei servizi umani degli Stati Uniti per i servizi medici e medici, è che alcuni operatori sanitari negli ospedali, nelle case di cura e in altre strutture potrebbero aver bisogno del vaccino Covid-19. Partecipa a programmi di assicurazione medica e assistenza medica.

L’ordinanza regola oltre 10,3 milioni di operatori sanitari negli Stati Uniti, secondo le stime del governo. Il personale addetto alla copertura deve ricevere la prima dose entro il 6 dicembre e l’ordinanza prevede alcune eccezioni religiose e mediche.

Vice procuratore generale capo Brian H. Fletcher ha sostenuto che si trattava di una “epidemia senza precedenti” e ha chiesto alla Corte Suprema di ritirare i due pareri dei tribunali di grado inferiore che vietavano l’ordine in 24 stati. Uccisi 800.000 americani E “il Segretario della Salute e dei Servizi Umani ha utilizzato la sua esplicita autorità legale per proteggere la salute e la sicurezza dei pazienti di assistenza medica e medica”.

Fletcher ha affermato che questa necessità salverebbe centinaia o migliaia di vite ogni mese e ha sottolineato che i pazienti che partecipano a programmi di assistenza medica e medica sono in età avanzata o hanno una disabilità e sono a maggior rischio di sviluppare gravi complicazioni se colpiti. Governo19.

“I lavoratori negli ospedali, nelle case di cura e in altre strutture mediche trovano più difficile immaginare una situazione di salute e sicurezza più esemplare rispetto alla necessità di agire per prevenire efficacemente la diffusione di un virus mortale ai pazienti vulnerabili”, ha affermato Fletcher. Ha sottolineato che mentre in passato il CMS non richiedeva vaccinazioni dirette, i lavoratori delle assicurazioni mediche e delle strutture di assistenza medica sono stati a lungo soggetti ai requisiti di vaccinazione del datore di lavoro o dello stato per il virus dell’influenza o dell’epatite B.

READ  40 La migliore stufe a legna economiche del 2022 - Non acquistare una stufe a legna economiche finché non leggi QUESTO!

Avvocati di due stati diversi hanno obiettato che il CMS ha agito al di fuori della sua giurisdizione quando ha emesso l’ordine perché il Congresso non aveva mai autorizzato l’agenzia a emettere una norma così ampia. Accusano inoltre l’agenzia di trascurare le normali procedure che consentono agli azionisti di pesare l’ordine.

Il vice procuratore generale del Missouri, Jesus A. Ossette ha definito l’ordine “senza precedenti” e ha affermato che creerebbe una crisi nelle strutture sanitarie nell’America rurale perché “costringerebbe milioni di lavoratori a scegliere tra perdere il lavoro o obbedire. Un ordine federale illegale”.

Ha chiamato “eroi” gli operatori sanitari che hanno combattuto l’epidemia e ha sottolineato che alcuni di loro potrebbero presto perdere il lavoro e che il governo federale non aveva l’autorità per “costringere gli operatori sanitari a una pratica medica permanente”.

Separatamente, il procuratore generale della Louisiana Elizabeth Murray ha affermato che la rappresentanza di vari stati e il mandato erano incostituzionali. Ha sostenuto che ai sensi della sezione Spese della Costituzione, il Congresso ha il potere di legiferare a seconda che il governo accetti volontariamente e consapevolmente i termini di un accordo.

Nel caso in questione, ha affermato che non c’era alcun preavviso dell’ordine di agevolazioni che accettava fondi federali. Ha anche affermato che il Congresso non può semplicemente delegare a un’agenzia federale il potere di richiedere vaccinazioni per oltre 10 milioni di operatori sanitari.

Il giudice Biden del tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto occidentale della Louisiana si è pronunciato contro l’amministrazione di Biden, dicendo che “costringere 10,3 milioni di operatori sanitari a vaccinarsi è qualcosa che dovrebbe fare il Congresso, non un’agenzia governativa”. Novembre.

I giudici hanno deciso di ascoltare il caso urgentemente con un programma disconnesso e non è chiaro quanto velocemente agiranno.

Correzione: una versione precedente di questa storia travisava le “posizioni precedenti sugli sforzi degli stati” per rendere obbligatorie le vaccinazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.