Sony sospende tutte le vendite di PlayStation in Russia a causa della guerra in Ucraina

Un giocatore sta giocando su una Sony Playstation 5 nella sua casa di Seoul.

Lim Lee | AFP tramite Getty Images

Sony Ha smesso di vendere le sue console e software PlayStation in Russia, diventando l’ultimo grande marchio a ritirarsi dal paese a causa della guerra in Ucraina.

Un rappresentante della console per videogiochi di Sony ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione che la società ha sospeso tutte le spedizioni di software e hardware nel paese, nonché il lancio del nuovo titolo di corse Gran Turismo 7. Anche il PlayStation Store non sarà disponibile in Russia.

“Sony Interactive Entertainment (SIE) si unisce alla comunità globale nel chiedere la pace in Ucraina”, ha affermato la società.

“Per sostenere gli aiuti umanitari, Sony Group Corporation ha annunciato una donazione di 2 milioni di dollari all’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e alla ONG internazionale Save the Children, per sostenere le vittime di questa tragedia”, ha aggiunto la dichiarazione della società.

Marchi famosi McDonald’s, Coca-Cola, PepsiCo e Starbucks Operazioni sospese in Russia In mezzo alla protesta contro l’invasione dell’Ucraina da parte del paese.

La scorsa settimana, le aziende di videogiochi Ho iniziato a prendere provvedimenti per tagliare i legami con la Russia. Progetto CDi creatori del gioco di fantascienza Cyberpunk 2077 e Arti elettronicheHanno detto che avrebbero bloccato tutte le vendite di giochi e contenuti in Russia e Bielorussia.

Microsoft Venerdì ha detto che lo sarà Ferma tutte le nuove vendite per i suoi prodotti e servizi in Russia, tra cui console di gioco, software e servizi in abbonamento Xbox. Epic Games, lo studio dietro Fortnite, ha seguito l’esempio il giorno successivo, dicendo che stava “fermando il commercio con la Russia nei nostri giochi”.

READ  Google conferma i problemi Wi-Fi di Pixel 6, verranno risolti a marzo

La decisione di Sony è una delle mosse più significative del settore fino ad oggi. L’azienda ha la più grande presenza in Russia di qualsiasi produttore di console, secondo esperti del settore.

“La PlayStation ha la base installata più ampia, quindi se un’azienda sul lato console ha una scelta particolarmente difficile da un punto di vista puramente finanziario, è Sony”, ha detto recentemente alla CNBC Lewis Ward, capo dei giochi presso la società di ricerca IDC.

Mykhailo Fedorov, il ministro del digitale ucraino, aveva precedentemente chiesto a Microsoft e Sony di vietare tutti gli account russi e bielorussi e annullare qualsiasi evento pianificato nei due paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.