Truffa all’Inps di Benevento, ecco cosa sta succedendo. Sono 110 gli indagati

La notizia sta travalicando i confini provinciali. E una delle operazioni più corpose condotte finora dalla Guardia di Finanza :248 capi d’imputazione, 110 indagati per truffa ai danni dello Stato, reati tributari e riciclaggio, 10 misure cautelari eseguite, circa 60 Fiamme Gialle impiegate. È il risultato di una vasta operazione della Guardia di Finanza scattata all’alba che ha consentito di smantellare in provincia di Benevento una struttura criminale che da anni truffava l’INPS con una rete di pseudo attività commerciali intestate a prestanome. Grazie a un’inesistente attività documentata da fatture e ricevute commerciali false, queste imprese assumevano lavoratori che dopo qualche tempo venivano licenziati. Questi lavoratori fittizi presentavano poi domanda di disoccupazione alla Previdenza Sociale; una volta accreditata ai disoccupati, la relativa indennità finiva direttamente nelle tasche dei criminali. Gli uomini delle Fiamme Gialle coordinati dal Tribunale di Benevento hanno disarticolato una rete di 17 imprese tra Sannio, Irpinia e provincia di Salerno, riscontrando false fatturazioni per 15 milioni di euro, con oltre 4 milioni di tasse evase. Sono stati passati al setaccio 300 contratti di assunzione, migliaia di settimane lavorative fittiziamente registrate, 110 persone coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.