Tutti pazzi per Civico 22, Democratici e Progressisti: “Bene dialogo ma serve vocabolario nuovo”

Apprendiamo dalla stampa, quanto emerso dalla indicazione della Assemblea dei militanti di Civico 22, rispetto alla volontà degli attivisti di aprirsi al confronto con forze politiche e civiche per avviare una discussione necessaria e complessa, per la costruzione di un laboratorio di Governo della nostra città“, così in una nota i candidati dei Democratici e Progressisti, Roberta Capuano e Lorenzo Cicatiello. 

A poche ore dal voto PD e Democratico e Progressisti si contendono i voti di Civico22, il movimento politico fondato da Angelo Moretti e Pasquale Basile.

Civico22 è entrato in questa campagna elettorale con tutto il suo carrozzone, quel Consorzio Sale della Terra che fonda su Sprar e varie altre attività il suo business, organizzando la sua assemblea, e con una nota in cui apre al dialogo con altre forze politiche per le Comunali del 2021.

A prendere la palla al balzo è stato in serata il PD dichiarandosi pronto ad un’alleanza. Così a poche ore dall’apertura delle urne, cambiano le carte in tavola. Se in un primo momento sembrava scontato l’appoggio di Civico22 ai Democratici e Progressisti, vista la vicinanza di Cicatiello al movimento, con questa mossa il movimento di Moretti – Basile prova ad  arruffianarsi il Pd. E il Pd ci sta.

Si tratterà di vedere quanto Civico 22 è in grado di fare la differenza in questa elezioni: il suo apporto in termini di voti non appare misurabile. Certo è che il Movimento ha voglia di contare politicamente e ciò al di là della discesa in campo del suo leader Moretti, capo del Consorzio Sale della Terra, alle Comunali. Civico 22 vuole più che altro attestarsi come gruppo di pressione, come una lobby del sociale in grado di influenzare il voto. In che misura si scoprirà martedì 22 settembre.

Sarà necessariospiegano intanto Cicatiello e Capuano – declinare un vocabolario nuovo, per ribaltare il paradigma della partecipazione politica e della iniziativa amministrativa. 
Punto di vista politico ed innovazione, partecipazione e democrazia, per costruire una comunità accogliente e generativa di opportunità e sviluppo collettivo. 

Come Democratici e Progressisti, non faremo mancare il nostro contributo, e siamo disponibili da subito ad avviare un tavolo di confronto, con tutte le energie politiche e civiche della nostra Città”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Enable Notifications    Ok No thanks