Puzio (Moderati): “Subito Benevento virtual tour, forum giovani e tavolo turismo

“Innanzitutto ringrazio il Sindaco Clemente Mastella per la fiducia riposta nei miei confronti. Sono stato spesso critico con l’amministrazione, oggi sono stato chiamato in campo e non potevo non rispondere: presente! Laddove ci siano i presupposti continuerò ad essere critico e sopratutto autocritico, come sono sempre stato”, così il consigliere delegato alle politiche giovanili, al turismo e all’artigianato per il Comune di Benevento, Antonio Puzio.

“Mi sono state affidate tre deleghe importantissime e per questo mi sono già interfacciato con gli assessori Picucci ed Orlando per proseguire il buon lavoro da loro svolto fino ad oggi, sul fronte dell’artigianato, del turismo e delle politiche giovanili, proseguendo con celerità ed organizzazione con nuovi progetti ed obiettivi. Voglio dare un contributo per la nostra città e sarò onorato d’interfacciarmi con tutti gli enti, le associazioni, le organizzazioni ed i singoli cittadini perché, attraverso l’esperienza, le idee ed i suggerimenti di tutti, sarà possibile raggiungere grandi traguardi. Relativamente al turismo inizierò sin da subito con un progetto proposto all’inizio della mia elezione, denominato: “Benevento Virtual Tour”, oltre ad altre iniziative fondamentali, come il coinvolgimento dei Comuni della provincia, affinché si possa fare sinergia turistica (vedi il turismo religioso su Pietrelcina). Su questo fronte è opportuno prevedere un’area di parcheggio per pullman turistici, con relativo servizio di navette. Per le politiche giovanili vorrei iniziare istituendo uno “Sportello per i giovani” al fine di raccordare tutte le iniziative, quali “garanzia giovani” o i “voucher formativi” ed informare maggiormente la popolazione. Sarà mia cura inoltre istituire il Forum dei Giovani e convocare il Tavolo per il Turismo. Sull’artigianato invece ho un progetto molto ambizioso, chiamato “mestieri di strada” che spiegherò nei dettagli prossimamente. Lavorerò affinché si possano riscoprire alcuni mestieri in via d’estinzione per aumentare l’occupazione ed aiutare le nostre tradizioni a non scomparire. Le cose da fare solo tante, per questo ribadisco di essere disponibile a lavorare con tutti coloro che vogliono bene a questa città” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.